mercoledì 5 febbraio 2014

Capacità Condizionali: VELOCITA'


L'elemento principale che caratterizza lo sport del Calcio, si sa, è il PALLONE.

In relazione a questo principio ho deciso di proporre ai miei ragazzi esercizi per lo sviluppo delle Capacità Condizionali che prevedono l'utilizzo della palla, modificandoli e adattandoli secondo gli obiettivi prefissati e il gruppo al quale vengono proposti.

Anche se credo che certe Capacità Condizionali debbano essere allenate    
"a secco", oggi vi propongo una delle esercitazioni che mi hanno dato maggiori soddisfazioni sotto il punto di vista della funzionalità.

Un consiglio costruttivo che sento di esporre è quello di variare l'intensità, il ritmo e la durata in base al gruppo di atleti che si ha davanti.

Ecco l'esempio:


Al fischio del Mister due atleti, partendo dai lati opposti del campo, effettuano degli esercizi di coordinazione sulla Speed Ladder, si portano al centro del campo e ingaggiano un duello 1 vs 1 con l'avversario.

Una volta saltato il diretto marcatore scelgono la porta nella quale concludere mentre l'avversario deve impedire la rete attivandosi per effettuare un recupero difensivo ed evitare il goal.

Alla fine dell'azione, entrambi, toccano un palo della porta e scattano verso quella posizionata nella parte opposta del campo.

Se, durante l'azione di 1 vs 1, il giocatore in fase di non possesso, recupera palla, sarà lui stesso a cercare il goal con l'opportunità di scegliere nuovamente in quale delle due porte segnare.


"Avete mai visto un pianista correre intorno al suo piano prima di sedersi per suonare la sua composizione migliore? Il nostro metodo non manda i giocatori a girare intorno al campo. La corsa si usa solo per recuperare dagli infortuni."

"Educare gli allenatori a capire il calcio moderno e i giocatori moderni".

Rui Farìa